22nd Nov, 2009

OBBLIGO DI COMPILAZIONE MODELLO EAS

L’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali da parte degli Enti Associativi (articolo 30, DL 185/2008 convertito con modificazioni dalla legge 2/2009).
Sono obbligate alla presentazione tutti gli enti non commerciali, pertanto anche tutte le Associazioni di promozione sociale e sportiva affiliate all’ANSPI DEVONO EFFETTUARE LA SPEDIZIONE entro il 15 Dicembre 2009. Si precisa che, in seguito alle trattative tra l’ Agenzia delle Entrate e il Forum del Terzo Settore, è stata prevista una semplificazione della procedura ed è stato prorogato il termine di presentazione inizialmente fissato per il 30 Ottobre.

Le Associazioni già inserite nei registri di Promozione Sociale, sia Nazionale che Regionale, sono agevolate, in quanto possono compilare il modulo limitatamente ai seguenti punti:

-primo riquadro contenente i dati identificativi dell’ente e del rappresentante legale (tipo di ente: n°8)
-del secondo riquadro, i punti:
4 (rispondere NO se si è un circolo, SI se si è un comitato o zonale)
5 (rispondere SI; C.F: 80005870177)
6 (rispondere SI)
25 (indicare un solo settore. Si consiglia il numero 4 “Educazione e formazione” o il numero 5 se l’attività prevalente e lo Sport)
26 (si possono indicare da 0 a più settori. Si consiglia di non indicarne troppi)

Qualora l’Associazione sia anche Sportiva Dilettantistica va compilato anche il rigo 20 del medesimo modello.

Si ricorda che l’invio deve avvenire esclusivamente per via telematica. Consigliamo di rivolgersi a degli intermediari abilitati (professionisti, associazioni di categoria, C.A.F., altri soggetti), che dovranno rilasciare al richiedente l’impegno a trasmettere i dati necessari e copia del modello con annessa ricevuta di avvenuta presentazione.

E’ importante sottolineare che la non presentazione del modello causa la perdita della qualifica di non commercialità dell’Ente.

Agevolazioni fiscali solo con il modello EAS
L’Agenzia delle Entrate ha prorogato al 15 dicembre la scadenza per l’invio del modello Eas per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali da parte degli enti associativi. Il mancato invio produce la perdita delle agevolazioni fiscali su Iva e imposte sui redditi. Le categorie iscritte in pubblici registri possono compilare il modello in forma semplificata: associazioni e società sportive dilettantistiche; associazioni di promozione sociale iscritte nei registri (legge 383/2000); organizzazioni di volontariato iscritte nei registri (legge 266/91); associazioni riconosciute; associazioni riconosciute da confessioni religiose.

Adempimenti per le associazioni neo costituite
Il monitoraggio informativo introdotto dall’art. 30 del DL 185/2008 conv. in L 2/2009 è un adempimento una tantum assolvibile con l’invio del modello EAS, per la prima volta entro il 15/12/2009, per tutte le associazioni costituite fino al 15 ottobre scorso. Per quelle formatesi successivamente il modello EAS deve essere trasmesso entro 60 giorni dalla data di costituzione (e non dalla data di autenticazione o registrazione dell’atto costitutivo) come fissato nel provvedimento di istituzione del modello del 2/9/2009. In questo caso le istruzioni del modello precisano che ai punti 20, 21, 23, 24, 30 e 31 vanno indicati i dati previsionali.

Si allegano:

Modello EAS originale

Fac-simile compilazione Modello EAS

Istruzioni per punti 25 e 26

Leave a response

You must be logged in to post a comment.

Categories